Ferrari 250 GT SWB Berlinetta Competizione – 1960

Ferrari 250 GT SWB Berlinetta Competizione


Ferrari 250 GT SWB Berlinetta Competizione – 1960


Marca : Ferrari
Modello : 250 GT SWB
Versione : Competizione
Anno : 1960
Telaio N. : 1953 GT
Motore N. : 2025 GT
Esemplari prodotti : 45
Designer :
Carrozzeria :
Motore : 12 Cilindri a V di 60°
Cilindrata : 2.953 cc
Distribuzione : SOHC
Valvole Cilindro : 2
Aspirazione : 3 Carburatori Weber
Potenza : 280 CV a 7.000 giri/min
Top speed Km/h : 250


Ultima Vendita : 2015 Villa Erba by RM Sotheby’s – Prezzo Riservato


Nel 1959, la Ferrari aveva ormai consolidato il suo dominio nelle gare automobilistiche mondiali. Le auto che portavano il Cavallino Rampante guadagnavano facilmente successi nelle competizioni e negli eventi di più alto livello di tutto il mondo. Enzo Ferrari voleva mantenere vincenti le sue auto per un altro decennio e continuare a battagliare con marche del calibro di Aston Martin e Jaguar. Infatti nella categoria GT, la Ferrari non era seconda a nessuno e la 250 GT Berlinetta a passo lungo era considerata come la migliore e la più versatile gran turismo disponibile all’epoca. Era un’auto adatta sia per recarsi alle corse percorrendo strade pubbliche per essere guidata con decisione nelle corse verso la vittoria, per poi ripercorrere tranquillamente la strada verso casa, tutto in una sola giornata. Ovviamente queste auto erano tutte disegnate da Pinin Farina, carrozzate da Scaglietti, e si facevano ammirare sia da ferme che quando sfrecciavano ad alta velocità. Avere una 250 GT Berlinetta era il sogno di ogni appassionato di automobili.

La 250 GT passo corto fu presentata al Salone di Parigi del 1959 e doveva prendere il posto della ormai vecchia “Tour de France” a passo lungo. La Berlinetta passo corto aveva un disegno simile alla Berlinetta “Interim”, ma aveva un nuovo telaio tipo 539 con un passo accorciato di 200 millimetri, cosa che portò le auto ad essere definite dagli appassionati a passo lungo o LWB e passo corto o SWB.

Al di là delle modifiche fatte alla lunghezza del passo, il nuovo telaio Tipo 539 aveva molte somiglianze al vecchio Tipo 508 eccezion fatta per alcune traverse aggiuntive. Alla stessa stregua del telaio, il nuovo motore Tipo 168 era stato sviluppato dal precedente Tipo 128 che equipaggiava la TdF, ed era in grado di produrre all’ incirca 280 cavalli nelle versioni da competizione. La 250 GT Berlinetta passo corto fu anche la prima Ferrari ad essere fornita con freni a disco di serie. I clienti potevano ordinare la loro nuova 250 GT Berlinetta sia con guida a destra che a sinistra, opzionandola con il motore potenziato per le gare ed altri tocchi personali per rendere la propria auto unica.



 

1614 Total Views 1 Views Today