Lancia Flaminia 3B Coupe – 1963

Lancia Flaminia 3B Coupe


Lancia Flaminia 3B Coupe – 1963


Marca : Lancia
Modello : Flaminia
Versione : 3B Coupè
Anno : 1963
Esemplari prodotti :
Designer : 
Carrozzeria :
Progettista :
Motore : 6 cilindri a “V” di 60°
Distribuzione : OHV
Valvole Cilindro : 2
Aspirazione : 1 carb. Solex C 35 P3-I, triplo corpo
Cilindrata : 2.458 cc
Potenza : 128 CV a 5.600 giri/min
Top speed Km/h : 178


 

Ultima Vendita : 2014 – Scottsdale – Gooding & co. – $ 96.250


Ravvisando la necessità di aumentare le prestazioni dell’intera gamma Flaminia per meglio adeguare questo modello alle mutate esigenze della circolazione, dopo aver potenziato la berlina nell’ottobre 1961 e le Gran Turismo e Sport nel gennaio 1962, sul finire dell’estate di quell’anno, la Lancia presenta la nuova Coupé più veloce e scattante, dotando il motore di un nuovo carburatore a triplo corpo – per la prima volta montato in serie su una vettura da turismo – studiato appositamente per meglio alimentare un motore avente l’inconsueto ordine di accensione del 6 cilindri V Lancia.

La soluzione adottata è più semplice rispetto a quella dei tre carburatori doppio corpo di cui sono state dotate le versioni GT e Sport, in quanto, nel caso della Coupé, il blocco di tre carburatori monocorpo viene trasformato, o meglio fuso, in un carburatore triplo corpo, un Solex 35 P3-1. Questa soluzione permette significative semplificazioni costruttive (asse farfalla unico, due sole vaschette con galleggianti, un ingombro ridotto) e consente una maggiore facilità di messa a punto, grazie ad un’unica vite di regolazione del minimo. Il carburatore (che dunque si può definire un triplo corpo) poggia su un collettore appositamente progettato con tre condotti di aspirazione verticali sui quali viene montato un unico filtro dell’aria, necessariamente voluminoso. Grazie anche all’aumento del grado di riempimento dei cilindri ed alla riduzione della lunghezza dei condotti di immissione resi pressoché simmetrici, la potenza aumenta da 119 cv (a 5100 giri) a 128 cv (a 5600 giri). Oltre all’alimentazione, gli altri particolari meccanici che differenziano la nuova serie (che assume la denominazione 3B in contrapposizione con la sigla 3C che distingue le versioni con i tre carburatori doppio corpo) sono: il comando dell’acceleratore modificato, l’impiego di una pompa carburante di nuovo tipo per rendere più uniforme la erogazione della benzina, l’aumento della portata della pompa dell’acqua per migliorare il raffreddamento, il rinforzo degli organi di trasmissione (volano, supporto anteriore della trasmissione, frizione).

La carrozzeria è immutata esteriormente (la si riconosce dalla prima serie solo per i piccoli monogrammi “3B” applicati sul cofano motore e sul coperchio del bagagliaio), mentre piccole modifiche interessano il pavimento, il cruscotto ed i tappeti.

Naturalmente migliorano l’accelerazione e la ripresa, mentre la velocità massima passa da 170 a 178 km orari. Crescono un po’ anche il consumo (da 13,5 a 14,3 litri ogni 100 chilometri, misurato secondo le norme CUNA) ed il prezzo (il listino passa da 3.160.000 a 3.240.000 Lire).

La 3B con motore da 2 litri e mezzo ha peraltro una vita piuttosto breve (poco più di un anno), poiché nel settembre del 1963 riceve, al pari dell’intera famiglia Flaminia, il motore da 2,8 litri. Da notare tuttavia che, come nel caso della berlina, anche la Coupé rimane nei listini nelle due cilindrate (2,5 e 2,8 litri) fino all’ottobre del 1968, probabilmente per esaurire le scorte dei motori.



 

3341 Total Views 1 Views Today